Sezione: Artisti

Nota biografica

Giulia Peri ha studiato violino e canto corale alla Scuola di musica di Fiesole. Qui ha ricevuto la formazione cameristica studiando quartetto d’archi con Piero Farulli e Antonello Farulli e ha suonato come spalla dell’Orchestra Galilei in occasione dei corsi di Carlo M. Giulini.

Nel canto, ha esordito come giovanissima solista negli anni Novanta sotto la direzione di Zubin Mehta, Myung-Whun Chung, Daniel Oren presso il Maggio Musicale Fiorentino. Allieva di Stephen Woodbury, ha poi cantato come soprano in contesti di rilievo internazionale, tra cui il Festival di Ravenna, Koiné – I Pomeriggi musicali (Milano), Cité de la Musique (Parigi), Concertgebouw (Amsterdam), Unione musicale (Torino), Musikfest Stuttgart, MITO SettembreMusica, Piccolo Teatro di Milano.

Oltre che alla musica antica (numerose le collaborazioni con La Venexiana, L’Homme armé, Accademia Hermans, Il Rossignolo, Musica ricercata, Mediae aetatis sodalicium), si dedica con passione alla musica del Novecento e contemporanea. Nel 2014 è stata impegnata per MITO SettembreMusica insieme a Beat Furrer e all’Orchestra Nazionale della Rai; ha inoltre cantato al Piccolo di Milano nell’opera di Mauro Montalbetti e Marco Baliani Il sogno di una cosa, composta per il quarantennale della strage di Piazza della Loggia, diretta da Carlo Boccadoro.

Ha ideato numerosi programmi originali. Tra questi, una serie di programmi di autori ebrei in memoria di Primo Levi, che dal 2007 esegue regolarmente in duo con il pianista Gregorio Nardi e che offrono un esteso panorama della cultura musicale ebraica dall’Ottocento fino alle opere composte nel cuore dei Lager nazisti.

Si è diplomata con lode in Musica vocale da camera e in Direzione di coro. Laureata con lode in Letteratura latina alla Scuola Normale Superiore di Pisa, ha pubblicato un saggio sullo stile narrativo del Satyricon.

 



Condividi
Copyright ©  2011-2017  Nuove Tendenze
Codice Fiscale 97361110584 - P.IVA 09009871006

Logo realizzato da Franco Avitabile