GIUGNO DELLO SCOMPIGLIO 2011

CONCERTI e ARTI VISIVE

Tenuta Dello Scompiglio, Vorno – Giardino di Villa Niemack, Lucca
dal 2 al 5 giugno

In prima esecuzione assoluta “L’anno più bello della mia vita. Paesaggi sonori dall’Italia” per Alan Lomax e Diego Carpitella

L’Associazione Culturale Dello Scompiglio organizza dal 2 al 5 giugno 2011 una manifestazione articolata in quattro giornate dedicate alla musica e alle arti visive,che è ospitata nella Tenuta Dello Scompiglio a Vorno (Lucca) e nel Giardino della Villa Niemack a Lucca. Il percorso musicale che si sviluppa attraverso due programmi, è coordinato da Antonio Caggiano, percussionista di fama mondiale e membro fondatore di “Ars Ludi”, da sempre interessato alla commistione di linguaggi artistici.

Il centro tematico di tutta la manifestazione, dedicata alla figura dell’etnomusicologo Alan Lomax, è l’Origine. Vengono così messi a confronto alcuni punti di riferimento della musica di tutti i tempi attraverso un percorso che illustra la ritualità e il senso dell’Evocazione Ancestrale, ma anche la lettura e rilettura dell’oggi, dell’ espressione popolare da un lato e della Memoria Storica dall’altro.

In questa ottica, Giovedì 2 e domenica 5 giugno, nella Tenuta Dello Scompiglio a Vorno, il tema  della rassegna trova espressione in tre momenti: il “Piccolo Poema del Vento” per flauti ed elettronica, il concerto di musica barocca con reminiscenze di musica popolare e quello dedicato alle registrazioni degli etnomusicologi Alan Lomax e Diego Carpitella, presentato in prima esecuzione assoluta da Antonio Caggiano e Silvia Schiavoni, con le chitarre di Lutte Berg, che vuole essere spunto di riflessione sulla ricchezza artistica del patrimonio della musica popolare italiana.

Il concerto eseguito venerdì 3 e replicato il 4 giugno a Lucca, nel Giardino della Villa Niemack, presenta invece una rete di connessioni con brani di musica antica e contemporanea e risvolti di musica popolare filtrati dalle diverse tradizioni storiche e culturali.

Giovedì 2 giugno alle ore 16.00 nel Parco della Tenuta Dello Scompiglio a Vorno Gianni Trovalusci esegue “Piccolo poema del vento”, concerto per bambini di flauti ed elettronica. Un viaggio nei suoni del flauto (moderni, antichi, etnici, d’invenzione), attraverso la musica antica e di oggi. Brevi brani a imitazione del canto degli uccelli “al modo barocco”, melodie evocative di un canto Navajo che incontrano l’acqua e il vento, le variazioni sull’Inno a San Venceslao che conducono in territori a stretto contatto con la Natura e al tempo stesso nel profondo mistero del Suono. (il programma viene replicato domenica 5 giugno)

Alle ore ore 17.00, nella Cappella della Tenuta in collaborazione con Nuove Tendenze l’ Ensemble Nuova Cappella di Palazzo (Luigi Cozzolino, Anna Noferini, violini e Jonathan Brandani, clavicembalo) esegue il concerto “L’influenza popolare nella musica barocca” con musiche di Biagio Marini, Marco Uccellini, Bernardo Storace, Antonio Caldara, Bernardino Roncaglia, Giovanni Picchi, Maurizio Cazzati, Francesco Geminiani, Antonio Vivaldi.

Il concerto che si collega idealmente a quello successivo,dedicato alla figura di Alan Lomax, presenta alcune pagine di musica barocca. Brani costruiti a partire da melodie popolari o da schemi armonici in voga in Italia e in tutta Europa (come l’aria della Monica, La bergamasca, i bassi di Ciaccona) che costituivano un ricco patrimonio musicale popolare al quale i musicisti attingevano largamente sia per improvvisare, sia per comporre brani destinati ai più vari scopi.

Alle ore 19.00 nel Giardino segreto, in prima esecuzione assoluta, “L’anno più bello della mia vita Paesaggi sonori dall’Italia” per Alan Lomax e Diego Carpitella. Con Silvia Schiavoni, voce, Lutte Berg, chitarre, Antonio Caggiano, percussioni ed elaborazione elettronica.

Figura poliedrica, studioso di etnomusicologia, produttore discografico e autore di testi radiofonici, Alan Lomax (1915-2002) ha condotto insieme a Diego Carpitella (1924-1990) una ricerca sistematica sulla musica popolare italiana alla metà degli anni Cinquanta. Le registrazioni effettuate testimoniano l’esistenza di una vera e propria “cultura locale della bellezza” che il nostro paese, ancora negli anni Cinquanta conservava.

“Per i 150 anni dell’Unità d’Italia, il nostro lavoro presentato in prima esecuzione a Vorno – dichiarano nelle note gli ideatori del progetto Antonio Caggiano e Silvia Schiavoni – si propone come una meditazione, una ricerca sull’espressività di questa musica popolare, che è un’espressività “necessaria”. Ogni momento, in essa, è infatti gesto. Nello spazio. Un gesto sonoro che è quello e solo quello, non un altro. Un gesto necessario che diventa musica. Questo patrimonio italiano parla della presenza necessaria della musica nella vita. Nella fatica. Nel dolore e nella gioia. Di notte e di giorno, nel lento scorrere delle stagioni. Una musica che è espressione della vita. Una musica che ci ricorda come non di solo pane viva l’uomo. “

Per le arti visive il 2 e il 5 giugno, dalle ore 15.00 alle ore 20.30, nella Cappella e all’interno della Tenuta Dello Scompiglio si potranno ammirare opere di Jannis Kounellis, Maurizio Nannucci, Alfredo Pirri e la mostra Il Cimitero della Memoria con opere di Davide Orlandi Dormino, Silvia Giambrone, Pablo Rubio, Chiara Scarfò, Gian Maria Tosatti, Enrico Vezzi, Claudia Zicari

Venerdì 3 e sabato 4 giugno nel Giardino di Villa Niemack a Lucca “Concerto di Musica  contemporanea e antica”.

Dalle ore 16.00 è possibile assistere alla prova del Concerto.

Alle ore 19.00 l’esecuzione del “Concerto di Musica contemporanea e antica” con l’Ensemble di musica antica Collegio Musicale San Giuliano dei Fiamminghi: Fabio Bagnoli, oboe, Giuseppe Mulè, violoncello, Massimiliano Faraci, clavicembalo e l’Ensemble di musica contemporanea :Silvia Schiavoni, contralto; Gianni Trovalusci, flauti; Lutte Berg, chitarre; Antonio Caggiano, marimba e percussioni.

In programma musiche di Giacinto Scelsi, Antonio Vivaldi, Morton Feldman, John Cage, Giorgio Battistelli, Gesualdo Da Venosa, Christian Wolff, Bruno Maderna,

In questo concerto si ritrovano le tematiche del progetto – musica contemporanea tra ritualità e evocazione, musica popolare, memoria storica – attraverso l’incontro tra autori significativi di ieri e di oggi: la Scuola Veneziana di Vivaldi e Bruno Maderna, la ritualità espressa di Giacinto Scelsi e quella intima di John Cage e Christian Wolff; il canto di Morton Feldman, l’espressione profonda di Gesualdo da Venosa e la trama giocosa delle percussioni di Giorgio Battistelli.

I luoghi dei concerti

Tenuta Dello Scompiglio, via di Vorno, 67, Vorno

Giardino di Villa Niemack via dei Bacchettoni, 25 Lucca

Ingresso : adulti: euro 7,00 | bambini 3 – 12 anni: euro 5,00

Informazioni:Tenuta Dello Scompiglio | tel. 0583 971475 – 338 7884145 www.delloscompiglio.org

Cucina Dello Scompiglio. Durante la manifestazione, l’osteria, subito fuori le mura della Tenuta, sarà sempre aperta. Informazioni e prenotazioni 0583 971473 – 338 6118730

ufficio stampa: Giovanna Mazzarella cell. 348 3805201 |email: giomazzarella@gmail.com


Programma Giugno Dello Scompiglio

-

Locandina dell’evento

-




Condividi
Copyright ©  2011-2017  Nuove Tendenze
Codice Fiscale 97361110584 - P.IVA 09009871006

Logo realizzato da Franco Avitabile