Fulvio Leoncini è nato a Empoli (Firenze) nel 1960.
Pittore e incisore.
Risiede e lavora a Santa Croce sull’Arno (Pisa).
Diplomato all’ Istituto Statale d’Arte di Cascina (Pisa).
Ha esordito nel 1978 presso il G.A.D.A. di Firenze.
Nel 1989 ha realizzato le scenografie e il manifesto della commedia di A. Ayckbourn, Camere da letto, per “The Penguin Theatre”, sotto il Patrocinio della Regione Toscana e Diritto allo Studio Universitario.
Nel 1998 riprende lo studio delle tecniche di incisione e partecipa all’attività del Laboratorio d’ Incisione di Villa Pacchiani a Santa Croce sull’Arno.
Nel 2000 è tra i fondatori insieme a Romano Masoni e Simonetta Melani della Compagnia dei Liberi Incisori e Varia Umanità a Santa Croce sull’Arno .
Nel 2003 viene inserito nel progetto multimediale Terre del Rinascimento, curato da Silvia Bottinelli per il Museo Leonardiano di Vinci.
Nel 2008 realizza gli interventi artistici per le filiali della Banca Popolare di Lajatico di Santa Croce sull’Arno, Omaggio a Cristiano Banti e Fucecchio, Omaggio al Palio della Città di Fucecchio.
Ha tenuto personali: Palazzo Ghibellino di Empoli (’82 e ‘84). Ken’s Art Gallery di Firenze, I nuovi eroi (’95). Antico Frantoio di San Miniato (Pisa), Pulsionale (’98). Palazzo Valli Ponsacco (Pisa), La bestia dentro (’03). Compagnia dei Liberi Incisori di Santa Croce sull’Arno, RegressivaMente (’03). Libreria Odradek, Roma, Codice a Sbarre (’04). Museo d’Arte Sacra di San Casciano Val di Pesa (Firenze), In nomine Domini, (’10).
Ha partecipato a rassegne in Italia e all’ estero, tra le più importanti: Ex Ospedale Psichiatrico di Maggiano (Lucca), Occasioni in corso (’98). Monastero delle Benedettine, Pisa, Arte per la vita (’99). Certosa di Calci, (Pisa) Ex Voto per il Millennio (’00). Coop. Sociale Blu Cammello, Livorno e Gambassi Terme, (Firenze), Navigazioni 5 (’00). Acqui Terme, Ovada, V° Biennale Europea per l’ incisione (’01). Chamalières (Francia) Sixième Triennale Mondiale d’Estampes Petit Format, (’03). Le Ciminiere, Catania, Arte per la vita (’03). Palazzo Ducale, Lucca, A Luciano in lingua rovescia, (’04). Villa Pacchiani, Santa Croce sull’Arno, (Pisa), Intorno a un’ opera del Banti (’04). Palazzo Ducale, Lucca, Diritti negati, 25 artisti per Amnesty International, (’05 e ‘06’). Galleria D’Arte 18, Bologna, Metamorfosi e Verosimiglianze (’07). Bottini dell’Olio, Livorno, In Itinere (’08). San Miniato, Palazzo Inquilini, Variazioni, quattro tempi dell’ immaginario, (’10).
Si sono interessati e hanno scritto del suo lavoro:
Piero Gambassi, Nicola Nuti, Valerio Vallini, Nicola Micieli, Romano Masoni, Luciano Della Mea, Silvia Bottinelli, Antonella Serafini, Marco Giovenale e Antonio Bobò.



Condividi
Copyright ©  2011-2017  Nuove Tendenze
Codice Fiscale 97361110584 - P.IVA 09009871006

Logo realizzato da Franco Avitabile