“Musica Classica nei Balcani” è un progetto che vuole contribuire alla valorizzazione e alla promozione del patrimonio culturale dei Balcani. Questo progetto nasce dall’iniziativa di due giovani musiciste albanesi (Eanda Lutaj flautista – Edita Qinami pianista) che, dopo un percorso individuale in tre realtà diverse, ovvero Francia, Italia e Albania, riunite dalla passione per la musica da camera desiderano far conoscere l’amore presente nei Balcani verso l’arte e verso la musica in particolare, e la creatività straordinaria degli artisti di quell’area geografica.

Dora Pejačević ( Budapest 1885 – Budapest 1923) è nata in una delle più illustri famiglie nobili in Slavonia, regione orientale della Croazia. Ha cominciato a comporre all’età di 12 anni. In gran parte autodidatta, Dora Pejačević è considerata uno dei maggiori compositori croati. Ha lasciato un catalogo di 58 composizioni, per lo più in stile tardo-romantico, che vanno dalle canzoni alle opere per pianoforte e alla musica da camera, e diverse composizioni per grande orchestra. La maggior parte della sua musica deve ancora essere pubblicata e e incisa su CD, anche se recentemente molto è stato fatto per rimediare a questa situazione.

George Enescu ( Liveni 1881 – Parigi 1955) compositore rumeno, violinista, pianista, direttore d’orchestra . Mostrò talento musicale fin dalla sua infanzia: bambino prodigio, Enescu ha creato la sua prima composizione musicale all’età di cinque anni. A sette anni entrò al Conservatorio di Vienna, dove si laureò prima del suo 13 ° compleanno, guadagnando la medaglia d’argento. Nel 1895 si recò a Parigi per continuare i suoi studi. Molte delle opere di Enescu sono state influenzate dalla musica popolare rumena. Tra le due guerre contribuì a far conoscere in campo internazionale le composizioni della giovane scuola nazionale romena e nel 1923 suonò per la prima volta negli Stati Uniti, a Filadelfia, sotto la direzione di Leopold Stokowski. Tenne corsi di interpretazione a Parigi, Londra, Siena ed ebbe tra i suoi allievi alcuni interpreti poi giunti a fama mondiale, tra cui Yehudi Menuhin, Arthur Grumiaux, Christian Ferras e Uto Ughi. Alla sua morte, nel 1955 George Enescu fu sepolto nel cimitero di Père Lachaise a Parigi. Oggi Bucarest ospita un museo in sua memoria, allo stesso modo in suo nome si svolge a Bucarest dal 1958 un festival internazionale con cadenza annuale.

Dinu Lipatti (Bucarest 1917 – Ginevra 1950) pianista rumeno la cui carriera fu tragicamente interrotta da una precoce morte all’età di 33 anni, a causa di una grave malattia. Nacque a Bucarest in una famiglia di musicisti, suo padre era un violinista che aveva studiato con Pablo de Sarasate e Carl Flesch, e sua madre una pianista. George Enescu era il suo padrino. Nel 1934 partecipò alla Vienna International Piano Competition e sucessivamente si trasferì a Parigi, proseguendo i suoi studi sotto la guida di Cortot. Studiò composizione con Nadia Boulanger e direzione d’orchestra con Charles Münch oltre che con Paul Dukas. Conclusosi il periodo parigino, Lipatti nel 1943 si stabili in Svizzera, continuando l’attività concertistica in Europa e conquistando la cattedra di docente di pianoforte al Conservatorio di Ginevra, che mantenne fino al 1949.

Pjeter Gaci (Scutari 1931 – Scutari 1995) compositore, violinista e insegnante di musica classica albanese. I primi passi nella musica li intraprende a Scutari, la sua città natale. Gli studi di violino li inizia presso il Liceo “J. Misja” di Tirana dove studia negli anni 1948-1952. Per proseguire i suoi studi musicali si trasferisce a Mosca , dove studia al Conservatorio “P. I. Tchaikovsky “ e viene laureato nel 1967. Gaci è il fondatore della musica albanese per violino, è stato docente di violino presso il liceo Musicale “J. Misja” e presso l’Istituto Superiore delle Belle Arti di Tirana. Nell 1976 si stabilisce definitivamente a Scutari dove continua la sua attività come compositore. Gli si riconosce di aver composto il primo concerto per violino nella storia della musica albanese. L’interesse principale nelle sue creazioni rimane tuttavia orientato alla musica vocale; in questo ambito Gaci ha lasciato pagine indimenticabili.

Tish Daija (Scutari 1926 – Tirana 2004) compositore Albanese, intraprende lo studio della musica nella sua città natale e dopo si trasferisce a Mosca per continuare gli studi al Conservatorio “P. I. Tchaikovsky “. Dopo il rientro in patria viene nominato Ministro dell’Istruzione e della Cultura. La sua creatività musicale inizia con composizioni per la fisarmonica. Tish Daija è autore di numerose opere importanti : ha composto il primo balletto albanese, “Halili e Hajria”, che ha debuttato per la prima volta il 13 gennaio 1963 e da allora è stato messo in scena più di 250 volte al Teatro Nazionale dell’Opera e del Balletto di Tirana, un record per il teatro Albanese. Tish Daija è uno dei fondatori del Conservatorio di Tirana e anche docente di composizione presso l’Istituto Superiore delle Belle Arti.

Rauf Dhomi (Gjakove 1945) compositore, professore e accademico, è nato nella città di Gjakov in Kosovo il 4 dicembre 1945. Cominciò i studi musicali a Prizren e poi si trasferì a Sarajevo dove continuò i suoi studi nella sezione Composizione e Direzione della classe del prof. M. Shpiler. Quale miglior studente fu assunto come assistente presso la stessa facoltà. Si è laureato nel 1970. Con la laurea è tornato a casa ed è stato chiamato presso la scuola di musica “H. Doccia ” a Gjakov . Nel 1992 viene eletto membro dell’Accademia delle Scienze e delle Arti in Kosovo . Dhomi Rauf è l’autore della prima opera messa in scena in Kosovo .

Albert Paparisto, nato nel 1925, è compositore e musicologo. Ha studiato al Conservatorio “P. I. Tchaikovsky “ di Mosca. Dopo il rientro in patria viene eletto Direttore del Conserva torio e poi del Teatro dell’Opera di Tirana. Ha composto principalmente musica vocale. Albert Paparisto ha influenzato fortemente la musica Albanese e viene riconosciuto come uno dei migliori professori di Pedagogia all’Università delle Belle Arti.

Programma

Kosovo : Rauf Dhomi ——————— Rondò

-

-

-

Romania : Dinu Lipatti ——————– Introduzione e Allegro

-

-

-

Albania : Pjeter Gaci ———————— Ballade

-

-

-

Croatia : Dora Pejačević ————- Canzonetta e Minuetto op. 8

-

-

Albania : Pjeter Gaci ————————- Vivace

—————————— PAUSA ——————————–

Albania : Tish Daija —————————- Rhapsody

Albania : Albert Paparisto ——————— Romance

-

Romania : George Enescu —————- Cantabile e Presto

-

-

Nata in Albania nel 1987, intraprende lo studio del flauto traverso presso il Liceo Artistico “Jordan Misja” di Tirana (Albania) dove si diploma con i migliori voti e viene inserita nell‘orchestra giovanile “Tedesca – Albanese” . Trasferitasi in Italia, prosegue gli studi frequentando la scuola di musica di Fiesole (Firenze) e L’istituto Superiore di Studi Musicali “Luigi Boccherini” di Lucca, diplomandosi nel settembre 2009. Durante il suo percorso scolastico partecipa a vari corsi di perfezionamento tra cui il Corso di Perfezionamento per Orchestra Jazz nell’anno 2005-2006 tenuto dal M° Andrea Tofanelli, il Corso Internazionale di Perfezionamento Musicale negli anni 2007 e 2008 tenuto dal M° Mario Ancillotti, Corso annuale “Orchestra di Flauti” anno 2008 – 2009 tenuto dal M° Michele Marasco e dal M° Nicola Mazzanti. Ha inoltre frequentato:
- Corso di flauto, musica da camera anno 2009-2010, Francia, tenuto da M° Florence Bellon
- Corso di flauto, musica da camera anno 2010 – 2011, Francia, tenuto da M° Florence Bellon
- Corso annuale di Ottavino anno accademico 2010 – 2011 , tenuto da M° Nicola Mazzanti
- Corso di Alto Perfezionamento Musicale per Musica da Camera settembre 2011 presso AMP Saluzzo, tenuto dal M° Massimo Polidori.
Nell’anno 2007 viene premiata come la 3° classificata al XVI Concorso “Riviera della Versilia”. Per quanto riguarda il suo percorso artistico possiamo ricordare i vari collaborazioni come:
Concerto dell’Orchestra Giovanile “Tedesca – Albanese” Tirana, 7° edizione del Festival di musica da camera “Città di Lucca”, 8° edizione di Festival di musica da camera “Città di Lucca” , V rassegna “Pietro Nardini” I concerti della Domenica preso l’Auditorium dell’Istituto “P. Mascagni” di Livorno , Rassegna “Giovani Interpreti” anno 2005 – 2006 , Rassegna “Giovani Interpreti” anno 2006 – 2007 , Rassegna “Giovani Interpreti” anno 2007 – 2008, Rassegna “Giovani Interpreti” anno 2008 – 2009 , Programma musicale all’Orto Botanico “Il canto degli alberi”, Lucca, Rassegna “Stagioni in musica agli Uffizi”, Firenze, Iniziativa per bambini “DONDOLINCHEDONDOLAVA”, Lucca in collaborazione con l‘Associazione culturale “Nuove Tendenze“; Paolo Baratella “Zarathustra o del viaggio di ritorno”, Festival Musicale “Codice 602”, Concerto Jazz “Big Band“, “Musique Maestro” presso l’ ”Institut National des jeunes aveugles” di Parigi, e vari concerti in colaborazione con l’Associazione Italiana Epilessia Farmacoresistente. Ha inoltre collaborato con l’Orchestra del “Festival Pucciniano” di Torre del Lago (LU) e con l’Orchestra di Fiati della Provincia di Lucca. Attualmente vive tra Italia e Francia dove partecipa a vari concerti e masterclass.

Nata in Albania nel 1987, debutta per la prima volta all’età di sei anni. Dopo il diploma di Pianoforte presso il Liceo Artistico “Jordan Misja” di Tirana si trasferisce a Parigi dove prosegue gli studi presso il Conservatorio “Marcel Dupré” nella classe di Jean-Pascal Meyer, dove nell 2007 riceve il premio con la medaglia d’oro in Pianoforte, formazione musicale, e musica da camera nella classe di Florence Bellon. Un anno dopo consegue il suo “Diplôme de Perfectionnement” e poi si trasferisce al Conservatorio CRR a Rueil Malmaison in classe Pascal Amoyel, ottiene così nel 2010 il suo secondo premio in Pianoforte e Musica da Camera nella classe di Michel Moragues.

Negli anni 2010-2012 continua gli studi presso il Conservatorio RRC  Saint-Maure-de-Fossés dove ottiene il suo primo premio del “Cycle Spécialisé” nella classe di  Cécile Hugonnard-Roche, e anche il primo premio in musica da camera sempre “Cycle Spécialisé” nella classe di Jean-François Bellevre. Attualmente  frequenta il corso di “4ieme Cycle Perfectionnement” nella classe di Cécile Hugonnard-Roche. Parallelamente nel suo percorso segue diversi corsi di perfezionamento e seminari in Francia, Italia e Germania con i maestri  Jacques Rouvier, Romano Pallotini, Massimo Polidori, Arbo Valdma etc. Riceve il Premio Speciale al concorso “EPTA”, e il concorso Giovani Talenti a Bologna.

Insegna Pianoforte all’Istituto di Cultura e Musica “ICM Paris”, è pianista del coro “Gaudeamus” a Parigi sotto la direzione di Remi Corbier, pianista del coro “A tout choeur” sempre a Parigi sotto la direzione di Stephane Aggoune. Appassionata di musica da camera ha fondato il trio “ Elypses” composto  da una cantante, clarinetto e pianoforte.



Condividi
Copyright ©  2011-2017  Nuove Tendenze
Codice Fiscale 97361110584 - P.IVA 09009871006

Logo realizzato da Franco Avitabile