Settembre lucchese

Nuove Tendenze in collaborazione con il negozio “L’Artificio” di Roberto Puccini, il 26 settembre alle 18.00 inaugura la mostra dal titolo Donne in pezzi” e “Quello che vedo“, due progetti pittorici dell’artista toscana Monica Spicciani.

La mostra si svolge a Lucca in via Garibaldi 129, e proseguirà fino al 25 ottobre. L’ingresso è libero.

 

LocandinaMonicaSpicciani

Comunicato stampa

Grazie all’iniziativa congiunta dell’Associazione culturale Nuove Tendenze e della bottega “L’Artificio” di Roberto Puccini s’inaugura, venerdì 26 settembre alle 18.00 in Corso Garibaldi 129 a Lucca, la mostra personale della pittrice Monica Spicciani, che presenta tre dei suoi progetti più recenti: “Quello che vedo” , “Donne in pezzi” ed “Esternazioni su carta”.

Inserita nel calendario del Settembre lucchese, l’iniziativa intende fare conoscere nella nostra città un’artista dalla personalità ormai consolidata che, pur nell’estrema modernità dello stile recupera volentieri, in taluni contesti, elementi della tradizione pittorica classica, dipingendo non soltanto su tela e su carta, ma anche su tavola e utilizzando – è proprio questo il caso delle “Donne in pezzi” – la foglia d’oro per ‘incorniciare’ dettagli di volti femminili di forte realismo e intensità espressiva. Scrive Angela Rosi: «Donne in pezzi è una splendida galleria di immagini, emozioni, vissuti e rivelazioni, culmine di un lungo percorso artistico che coglie la potenza e l’essenza del femminile profondo con uno sguardo acuto, indagatore e intransigente».

Monica Spicciani si laurea all’Accademia di Belle Arti di Firenze e incomincia dall’inizio degli anni Novanta ad essere invitata in diversi contesti, con mostre personali e collettive, sul territorio toscano. Attratta allo stesso tempo dal figurativo e dall’astratto, indirizza la sua ricerca artistica verso forme e oggetti del contemporaneo: nel figurativo, cogliendo incisivamente dettagli anche minimi nella sfera del quotidiano – che si tratti di esseri umani o di cose –; nell’astratto, giocando sul colore pieno, talvolta materico, che riempie l’intera superficie della tela creando molteplici dinamiche cromatiche.

Al vernissage del 26 settembre nella bottega l’Artificio sarà possibile per il pubblico conoscere e confrontarsi direttamente con l’artista toscana. La serata verrà inoltre movimentata dalla presenza della violinista Dinorah Abela del noto gruppo musicale lucchese “Progetto in la minore”.

Oltre all’attività puramente pittorica di Monica Spicciani, l’Artificio esporrà fino al 25 ottobre anche oggetti d’arte più particolari, quali gioielli in terracotta, sedie e tavoli dipinti sempre in linea con lo stile dell’artista.

 

Quello che vedo

Mostra personale della pittrice Monica Spicciani

A cura dell’Associazione culturale Nuove Tendenze e de “l’Artificio” di Roberto Puccini

Dal 26 settembre al 25 ottobre 2014

Corso Garibaldi, 129 – Lucca

Ingresso libero

Orari mostra: dal lunedì pomeriggio al sabato, 9.00-13.00 e 16.00-19.00

Info: www.nuovetendenze.org

Cell.: 338 699543

www.facebook.com/events/705198046199971

-
Nota biografica

Ritratto Monica SpiccianiMonica Spicciani vive ed opera in Toscana, a Massa e Cozzile in provincia di Pistoia.

Laureata in pittura all’Accademia delle Belle Arti di Firenze nel 1994, ha all’attivo una vasta produzione artistica ed ha partecipato a numerose mostre collettive e personali nel corso degli anni. La sua pittura è prevalentemente figurativa con alcune incursioni nell’espressionismo astratto, i temi da lei preferiti sono stati per anni il volto femminile e la figura umana, anche se ultimamente sta esplorando anche altre tematiche.

Amante della natura, degli animali e della tranquillità vive in campagna, ma non disdegna di mantenersi collegata al mondo mediante la pubblicazione di post nei suoi blog e nel suo sito web che aggiorna personalmente, è inoltre molto attiva sui social network.

Dal sito www.monicaspicciani.it e dal Blog monicaspicciani.blogspot.it/ si può accedere mediante link a tutte le opere e attività dell’artista, per poterla conoscere meglio in tutte le sue sfaccettature e per una biografia artistica completa.

 

A proposito della sua serie di ritratti hanno scritto:

“Donne in pezzi” dell’artista Monica Spicciani è una splendida galleria di immagini, emozioni, vissuti e rivelazioni, culmine di un lungo percorso artistico che coglie la potenza e l’essenza del femminile profondo con uno sguardo acuto, indagatore e intransigente. Grandi bocche, menti, fronti, rughe, vene sono pezzi di donne coinvolgenti e sconvolgenti, gli occhi sono intensi, forti e seducenti. Gli sguardi spalancati e veri volti simultaneamente all’esterno e all’interno. L’arte di Spicciani deforma ed amplifica la realtà liberando e restituendoci l’anima mundi nella quale ogni donna si può specchiare e ritrovare. (Angela Rosi)
-



Condividi
Copyright ©  2011-2017  Nuove Tendenze
Codice Fiscale 97361110584 - P.IVA 09009871006

Logo realizzato da Franco Avitabile