Galleria d’Arte Moderna – Roma

Giovedì 11 giugno 2015

CONCERTO DEL DUO DEL NOCE – PIERI


PROGRAMMA

Edoardo Pieri – chitarra

M. Giuliani (1781-1829) Variazioni su tema di Haendel “Il fabbro armonioso” op. 107

F. Sor (1778-1839) Introduction and Variations on the Air “Marlborough” op. 28

DUO Del Noce – Pieri

Filippo Del Noce (flauto) & Edoardo Pieri (chitarra)

 

M. Giuliani Gran Duo Concertante per flauto e chitarra op. 85

Serenata per flauto e chitarra op. 127

 

Concerto realizzato per la Galleria d’Arte Moderna di Roma

dall’Associazione culturale Nuove Tendenze (www.nuovetendenze.org)
Note di sala

 

Mauro Giuliani (1781-1829)

Variazioni su tema di Haendel “Il fabbro armonioso” op. 107

Mauro Giuliani è considerato, assieme allo spagnolo Fernando Sor, il più significativo chitarrista e compositore di opere per chitarra del primo Ottocento.

Nato vicino a Bari, studiò dapprima il violoncello per poi passare alla chitarra, divenendo presto un rinomato concertista e virtuoso di questo strumento. Viaggiò in diversi Paesi europei, e soggiornò in particolare a Vienna, dove ottenne notevoli successi, tra il 1806 e il 1818, affermandosi anche come compositore e frequentando i più alti personaggi della società austriaca. Nel 1815 fu concertista ufficiale per le celebrazioni del Congresso di Vienna. Nel corso della sua vita Giuliani fu in contatto con insigni compositori tra cui Haydn, Beethoven, Paganini e Rossini, e si esibì insieme con Hummel, Spohr e molti altri celebri musicisti contemporanei. Nel 1819 ritornò in Italia, e poco tempo dopo ottenne a Parma il titolo di virtuoso da camera di Maria Luisa d’Austria. Gli ultimi anni li trascorse a Napoli, dove si era recato per assistere il padre nel 1823; in quella città si esibì di fronte a Francesco I delle Due Sicilie e alla corte borbonica.

Prolifico compositore, scrisse ben centocinquanta opere per chitarra, tra cui tre importanti concerti per chitarra e orchestra, ma nella sua produzione spicca specialmente il repertorio cameristico, con vari brani per flauto (o violino) e chitarra o per due chitarre, in cui l’autore sembra trovare maggior equilibrio e maggior respiro. La sua produzione, tutta di alto livello, costituisce il nucleo principale del repertorio per chitarra dell’Ottocento.

Giuliani fu molto apprezzato anche come didatta, e ancora oggi il suo metodo per lo studio della chitarra rappresenta uno dei testi maggiormente seguiti a livello pedagogico.

 

Il corpus delle composizioni per chitarra di Giuliani contiene un gran numero di temi e variazioni, molti dei quali di derivazione operistico – popolare.

G. F. Haendel (1685-1759) compose la V Suite per clavicembalo nel 1720; il IV movimento è un’aria variata sul tema originale intitolato The Harmonious Blacksmith, Il fabbro armonioso. Il titolo di quest’aria avrebbe come motivo l’occasionalità dell’ispirazione compositiva: una volta Haendel, a passeggio, avrebbe trovato riparo dalla pioggia nel laboratorio di un fabbro, e sarebbe rimasto colpito dal regolare ripetersi del suono prodotto dal martello sull’incudine. Da qui la scintilla certamente di carattere gioioso che generò l’ultimo tempo della suite da cui Giuliani poi attinse.

Il tema e variazioni per chitarra non presenta introduzione, e vanta 6 variazioni. La Variazione 4a nell’esecuzione odierna presenta una revisione della diteggiatura particolare, a firma del M° M. Motroni, che esalta il tema staccato al basso, per richiamare alla mente i rumori di martello e incudine del fabbro. Il forte valore simbolico e onomatopeico (in termini musicali) continua nella Variazione 5a, per poi sfociare (Var. 6 a)nel finale di chiara ispirazione operistico–rossiniana.

 

Fernando Sor (1778-1839)

Introduction and Variations on the Air “Marlborough” op. 28

Tra le opere per chitarra dell’iberico Fernando Sor, come Giuliani caposcuola della didattica chitarristica del XIX secolo, i temi e variazioni sono il fiore all’occhiello. Famosissimo il capolavoro su tema di Mozart, op. 9 sull’aria O cara armonia, da Il flauto magico.

L’op. 28, invece, è meno conosciuta, ma certamente non di minore rilevanza musicale: il tema è di derivazione popolare francese e proviene dalla filastrocca musicata Malborough s’en va t’en guerre, un burlesque che di per sé avrebbe però carattere drammatico, in quanto racconta la vana attesa della moglie di Malborough per il marito, il quale sarebbe dovuto tornare dalla guerra. Sor mantiene chitarristicamente questo carattere, eccezion fatta per la variazione minore, dove la drammaticità prevale in modo netto.

La versione originale di questo burlesque presenta un ritmo piuttosto allegro e scorrevole che in molte esecuzioni per le sei corde si perde: la revisione dell’interprete stesso, che questa sera viene proposta, conferisce al brano il pieno rispetto di tali canoni, altrimenti non considerati.

 

Mauro Giuliani

Gran Duo Concertante op. 85

1. Allegro maestoso

2. Andante molto sostenuto

3. Scherzo – Trio

4. Allegretto espressivo

Nel Gran Duo Concertante op. 85, composto intorno al 1817, il riferimento operistico è evidente nell’atteggiamento melodico e virtuosistico dello strumento solista, senza però che questa caratteristica risulti una manifestazione di gratuito decorativismo. Il brano si compone di quattro movimenti e ha una durata di circa 19 minuti.

Il brano potrebbe considerarsi, almeno nella forma, una grande sonata, tuttavia il titolo Gran Duo Concertante sottolinea il fatto che nonostante sia il flauto a condurre principalmente la linea melodica, alla chitarra sono affidate parti rilevanti che impegnano la tecnica dell’esecutore.

 

Serenata per flauto e chitarra op. 127

1. Maestoso

2. Minuetto

3. Tema e variazioni

4. Rondò

La Serenata op. 127 di Giuliani è un brano meno impegnativo. La struttura a brevi e piacevoli movimenti la rende un’opera leggera e raffinata, adatta all’intrattenimento offerto dai salotti aristocratici viennesi. Anche in questo brano la chitarra non esegue un semplice accompagnamento ma, specialmente nel Tema e Variazioni e nel Rondò conclusivo, si ascolta un vero e proprio dialogo fra i due strumenti, che si alternano nelle brillanti variazioni e nell’esposizione dei temi.

- Duo Del Noce – Pieri



Condividi
Copyright ©  2011-2017  Nuove Tendenze
Codice Fiscale 97361110584 - P.IVA 09009871006

Logo realizzato da Franco Avitabile