Contraltista. Nato ad Aleppo in Siria, si è laureato nel 2001 in canto e organo al Conservatoire Supérieur de Damas formandosi con il primo soprano siriano Araxe Tchekijian.
Trasferitosi in Italia si è diplomato in canto al conservatorio N. Paganini di Genova sotto la guida di Carmen Vilalta nel 2003 e laureato con il Magna cum laude al Conservatorio Santa Cecilia di Roma sotto la guida di Silvia Silveri.
Premiato nel 2003 al Concorso Internazionale di Musica Sacra a Roma organizzato dall’Accademia Culturale Europea.
Il suo debutto risale al 1996 quando canta lo Stabat Mater di Pergolesi con l’Orchestre de Chambre de Damas in Siria; negli anni successivi ha tenuto concerti in diverse città: Aleppo, Damasco, Beirut, Roma, Genova, Mantova, Bologna, Milano, Parigi.
Fra il 2003 e 2004 ha cantato lo Jefte di Haendel a Ginevra, Ramiro ne La Finta Giardiniera di Mozart a Genova, La Spezia e in Francia, Clearco ne I Giuochi di Agrigento di Paisiello a Martina Franca. All’inizio del 2007 ha debuttato nell’Orfeo ed Euridice di Gluck con la regia di Graham Vick nei teatri di Ravenna, Modena, Ferrara, Reggio Emilia e Pisa. Alla Fenice di Venezia ha interpretato la Voce di Apollo nel Death in Venice di B. Britten messa in scena da Pier Luigi Pizzi e diretta da Bruno Bartoletti.
Di nuovo a Martina Franca ritorna interpretando il ruolo di Agenore nel Re Pastore di N. Piccinni messa in scena da Alessio Pizzech e diretta da Giovanni Battista Rigon; Ci torna l’anno successivo (2009) a recitare il ruolo d’Orfeo in Orfeo ed Euridice di Gluck-Bach messa in scena da Toni Cafiero e diretta da Aldo Salvagno. Al Festival Barocco di Viterbo canta la parte di Cleofe nell’Oratorio La Resurrezione di Haendel diretta da Stefano Sabene. Il suo repertorio spazia fra la musica barocca, operistica, da camera, contemporanea, sacra ed etnica (Siro-Aramaica, Armena, Ebraica e Araba). 



Condividi
Copyright ©  2011-2017  Nuove Tendenze
Codice Fiscale 97361110584 - P.IVA 09009871006

Logo realizzato da Franco Avitabile